Skip to content Skip to footer

Gente nel tempo

16.00

Autore: MASSIMO BONTEMPELLI
Editore: UTOPIA EDITORE
Collana: LETTERARIA EUROPEA
ISBN: 9791280084002

Informazioni aggiuntive

Disponibile su ordinazione

COD: 9791280084002 Categoria: Product ID: 19454

Descrizione

«Un romanzo del 1937 considerato un esempio di realismo magico, è una saga familiare visionaria in cui le generazioni sono scandite dall’imperversare di una maledizione» – Corriere della Sera

Incipit tra i più incalzanti della letteratura italiana, il romanzo si apre con la morte della Gran Vecchia, donna molto autoritaria che ha plagiato sia il figlio Silvano che la nuora Vittoria. Fiera e severa, la vecchia ammonisce i parenti, avvertendoli che tutta la famiglia morirà giovane. E muore. È il 1900. Nelle settimane successive, Silvano e Vittoria sperimentano la libertà. L’assenza, però, della Gran Vecchia al timone della casa disorienta la famiglia; Vittoria si innamora di un altro uomo, Silvano si dimostra sempre più inetto. Per giunta si ammala. E muore. È il 1905. La vedova, divisa tra il rimorso e la libertà, prova a rifarsi una vita. Gli anni passano, è il 1910. Vittoria si ammala e muore. La gente del paese inizia allora a pensare che la famiglia sia vittima di una maledizione, per cui uno dei membri continuerà a morire ogni cinque anni. A Silvano e Vittoria sopravvivono le due figlie, Dirce e Nora. Le giovani si convincono presto che la maledizione della Gran Vecchia sia ricaduta anche su di loro, con delle conseguenze destabilizzanti per entrambe.
«Un romanzo del 1937 considerato un esempio di realismo magico, è una saga familiare visionaria in cui le generazioni sono scandite dall’imperversare di una maledizione» – Corriere della Sera

Incipit tra i più incalzanti della letteratura italiana, il romanzo si apre con la morte della Gran Vecchia, donna molto autoritaria che ha plagiato sia il figlio Silvano che la nuora Vittoria. Fiera e severa, la vecchia ammonisce i parenti, avvertendoli che tutta la famiglia morirà giovane. E muore. È il 1900. Nelle settimane successive, Silvano e Vittoria sperimentano la libertà. L’assenza, però, della Gran Vecchia al timone della casa disorienta la famiglia; Vittoria si innamora di un altro uomo, Silvano si dimostra sempre più inetto. Per giunta si ammala. E muore. È il 1905. La vedova, divisa tra il rimorso e la libertà, prova a rifarsi una vita. Gli anni passano, è il 1910. Vittoria si ammala e muore. La gente del paese inizia allora a pensare che la famiglia sia vittima di una maledizione, per cui uno dei membri continuerà a morire ogni cinque anni. A Silvano e Vittoria sopravvivono le due figlie, Dirce e Nora. Le giovani si convincono presto che la maledizione della Gran Vecchia sia ricaduta anche su di loro, con delle conseguenze destabilizzanti per entrambe.

Spedizione gratuita per ordine a partire da euro 25

Eccoci qui, la passione di una vita finalmente si realizza.
E’ servita un po’ di sana follia, ma a volte per essere felici si deve buttare il cuore oltre l’ostacolo.
I Libri di Elena, un angolo nel centro storico di Cesena, ricco di storie, di libri speciali da scoprire, sfogliare, amare.
Una libreria indipendente che propone progetti editoriali di qualità, scelti con cura e passione per adulti e bambini.
“A volte nei posti piccoli la vita diventa più grande”. Jon Kalman Stefansson

Orari

Lunedì – sabato
9 – 13   /  15.30 – 19.30
Giovedì 9 – 13
Domenica chiuso

© 2024 I Libri di Elena | P.iva 02671460406 | Tutti i diritti riservati Web Agency Torino
Apri chat
1
Salve, come possiamo aiutarti?
Salve, come possiamo aiutarti?